Home Page - Ass. di Volontariato Porta Aperta ONLUS

Home Obiettivi Informazioni Iniziative Notiziario Link Contattaci

 
 
 

 

 


 

Inviaci suggerimenti/richieste/informazioni

Giornalino dell'Associazione

Qui potete leggere on-line o salvare sul vostro computer il "GIORNALINO" dell' Associazione Porta Aperta.
Semestrale d' informazione per aggiornare i nostri amici sulle iniziative e i progetti dell' Associazione, ma non solo, vuole anche essere strumento d' informazione sul lavoro svolto nel nostro territorio all'èquipe medico infermieristica dell'Unità Cure Palliative dell'Ospedale di Rho e di "condivisione" di alcune esperienze o argomenti riguardanti la terapia del dolore e l' assistenza al malato terminale.

 

scarica Acrobat ReaderDownload di Adobe Reader il software gratuito per la visualizzazione e la stampa di file in formato Adobe PDF (Portable Document Format).

 

Clicca sull'immagine per leggerlo on-line
Clicca sulla scritta per fare il download

Giornalino Dicembre 2018

Giornalino n. 30 Giornalino N. 31 formato ZIP

Dicembre 2018

Numeri arretrati del "GIORNALINO" scaricabili in formato compresso

     
Giornalino N. 30
Giugno 2018
Giornalino N. 29
Dicembre 2017
Giornalino N. 28
Giugno 2017
Giornalino N. 27
Dicembre 2016
Giornalino N. 26
Giugno 2016
Giornalino N. 25
Dicembre 2015
Giornalino N. 24
Giugno 2015
Giornalino N. 23
Dicembre 2014
Giornalino N. 22
Giugno 2014
Giornalino N. 21
Dicembre 2013
Giornalino N. 20
Giugno 2013
Giornalino N. 19
Dicembre 2012
Giornalino N. 18
Giugno 2012
Giornalino N. 17
Dicembre 2011
Giornalino N. 16
Giugno 2011
Giornalino N. 15
Dicembre 2010
Giornalino N. 14
Giugno 2010
Giornalino N. 13
Dicembre 2009
Giornalino N. 12
Giugno 2009
Giornalino N. 11
Dicembre 2008
Giornalino N. 10
Aprile 2008
Giornalino N. 9
Dicembre 2007
Giornalino N. 8
Giugno 2007
Giornalino N. 7
Aprile 2006
Giornalino N. 6
Giugno 2005
Giornalino N. 5
Dicembre 2004
Giornalino N. 4
Giugno 2004
Giornalino N. 3
Dicembre 2003
Giornalino N. 2
Dicembre 2002
Giornalino N. 1
Giugno 2002

redazione Notiziario:

Direttore responsabile: Roberta Rampini
Responsabile grafica: Graphiti di Giorgio Bosoni
Comitato di redazione: Adelia Raimondi
  Nadia Bellezza
  Rina Monti
Segreteria di redazione:  
   



Per chi vuole saperne di più:

                 L'abbraccio del mantello 
GIANLUIGI PERUGGIA
L'ABBRACCIO DEL MANTELLO

Vita d'équipe e spiritualità nelle cure palliative
pp. 232 € 11,00
presentazione di Carlo Maria Martini
prefazione di Vittorio Ventafridda

 

 

 

   
 GIANLUIGI PERUGGIA
 LA COMPAGNIA DEL MANTELLO

 Avventure spirituali d'èquipe in hospice e dintorni
 pp. 429 € 20,00
 presentazione del Cardinale Dionigi Tettamanzi
 prefazione di Vittorio Ventafridda

 

 


  LAURA CAMPANELLO
  SONO VIVO, ED E' SOLO L'INIZIO

  La morte è il grande tabù dell'uomo ma, come insegnano gli antichi, è anche l'unica certezza della vita.   La società contemporanea prova imbarazzo e fatica a stringersi intorno a chi soffre e non ha più             linguaggi per esprimere il dolore, in ogni sua forma, e dargli un senso, mentre la medicina continua a     voler guarire il malato spesso senza riuscire a prendersi veramente cura di lui. In questo libro, l'autrice   propone un percorso di riflessione filosofico sul senso del vivere e del morire che vale sia come               proposta educativa e formativa, sia come possibilità di presa in carico di sé e di chi soffre. Lo scopo è     esercitarsi a pensare il limite e partire da questo per trasformare la propria vita, perché la felicità           possa diventare una condizione duratura, uno stile di vita, e non solo il risultato fortunato e fortuito della mancanza momentanea di dolore.

 

   
  MARIA CRISTINA COZZI
  METAMORFOSI DEL DOLORE

  Tornare a vivere dopo la perdita di un figlio
Armando Editore
  Il libro descrive il percorso di rielaborazione del lutto dell’Autrice e vuole essere una testimonianza         diretta rivolta principalmente alle persone che stanno vivendo la medesima esperienza. Attraverso          richiami al proprio diario personale, l’Autrice conduce il lettore  nel proprio spazio personale rendendo    accessibile il mondo celato dietro ad una vita stravolta dalla sofferenza e rivelando i pensieri e le            convinzioni che hanno guidato i passi coraggiosi verso la lenta ripresa, fino alla scoperta di un nuovo     progetto di vita, che le ha consentito di tornare a vivere.

 

  ENRICO CAZZANIGA
  IL LUTTO

  Editore: StreetLib
Il presente lavoro riassume la revisione aggiornata e integrata della riflessione svolta dall'autore sul tema della perdita e del lutto dal 1993 ad oggi. Il testo offre una panoramica sui fattori contestuali che hanno influenzato negli ultimi decenni e influenzano attualmente l'esperienza del lutto. Oltre alla riflessione sul cordoglio nel lutto, si prendono in considerazione: gli approcci teorici al lutto, il lutto anticipatorio, la perdita del figlio, il lutto dei bambini, il lutto in adolescenza, il lutto dei fratelli, i lutti parziali, i lutti comunitari, il lutto e la sessualità, il lutto e vecchiaia, i lutti liberatori, i lutti ereditati, il lutto per la perdita di un animale, lutto e trapianto, il lutto degli operatori, il lutto complicato, i tempi e i luoghi del lutto, l'aiuto nel lutto e quando finisce il lutto.

 


  GIADA LONATI
  L'ULTIMA COSA BELLA

  Editore: Rizzoli
  Dal dibattito sul fine vita a una riflessione profonda sull'essere mortali, alla ricerca di un                           significato nuovo per parole come speranza, dignità, coraggio e libertà.

  "Se anche esistono malattie inguaribili, le persone sono sempre curabili"
  Mai come oggi i successi della medicina ci con- sentono di accarezzare l’illusione dell’immortalità. Però,   anche quando saremo guariti una, cento, mille volte, alla fine moriremo. È una cattiva notizia ma è         così. Succederà a tutti noi, almeno per quel che ci è dato sapere. Perché allora la morte continua a essere il grande rimosso della nostra cultura? Se prima o poi anche l’Italia avrà una legge per cui saremo chiamati a esprimere le nostre volontà in un “testamento biologico”, come potremo farlo se non siamo in grado di integrare la fine della vita nel nostro orizzonte, di riconoscerci innanzitutto parte di un’umanità mortale? Come possiamo rivendicare la libertà di prendere delle decisioni sul nostro fine vita se vogliamo ostinatamente compiere questa scelta a occhi chiusi? Giada Lonati è un medico palliativista, il suo lavoro comincia quando la medicina che guarisce è stata sconfitta, quando si dice che “non c’è più niente da fare”, e invece c’è ancora moltissimo da fare. Si occupa di accompagnare persone vive (vivissime) in quell’ultimo tratto in cui tutto cambia significato e prende senso. Quel tratto in cui irrompe una consapevolezza nuova nelle nostre vite, un sapere che getterà una luce più nitida sul nostro presente, darà una dimensione diversa al nostro tempo, ci renderà più intensamente vivi. Una sapienza che l’autrice condivide in queste pagine, ricche di pienezza umana e capaci di rimetterci in relazione con noi stessi, con il nostro essere qui e ora. Perché una speranza vera è realizzabile solo nell’orizzonte del possibile. E riconoscerci mortali e transitori, lungi dall’essere soltanto una scoperta dolorosa, può aiutarci a maturare uno sguardo rivoluzionario sul mondo, ad aprire gli occhi sulla bellezza ultima del quotidiano.

 

 

 

 

 

 



 


Un particolare ringraziamento a:

logo graphiti

Via della Repubblica, 2
20100 Cornaredo - MI - Italy
Tel. +39 02.93.56.51.79
Fax +39 02.93.56.13.09
Mail: info@graphiti.it

http://www.graphiti.it/


      

Angeli - il bacioANGELI:
Ogni giorno semplici persone bussano alla tua porta. Ti sono accanto senza far rumore e sul viso il sorriso è un raggio di sole. Angeli della sofferenza che vivono nell'ombra e non illudono con false speranze. Angeli non mandati col suono delle trombe ma spinti dal loro amore. Una parola, una carezza per accendere nel viso di chi soffre il bagliore della serenità. Semplici persone tra tante persone. Angeli senz'ali che vivono nel tuo cuore. (ATTILIA VILLA - aprile 2002)
                      

 
Copyright 2004 Porta Aperta ONLUS - Associazione di Volontariato
Home ObiettiviInformazioniIniziativeNotiziarioLinkContattaci