Home Page - Ass. di Volontariato Porta Aperta ONLUS

Home Obiettivi Informazioni Iniziative Notiziario Link Contattaci

 

 


 

Inviaci suggerimenti/richieste/informazioni

iniziative

 

 



Avviso Importante

Cerchiamo autisti volontari per la consegna di ausili e presidi sanitari presso le abitazioni di pazienti seguiti dal Servizio di Cure Palliative Domiciliari dell'Asst-Rhodense, Ospedale di Rho.

E' un servizio che la nostra Associazione offre per facilitare l'assistenza domiciliare a chi ne ha bisogno.

Se volete partecipare al nostro progetto contattateci al n. 02 994305342 il martedì mercoledì e giovedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00 oppure inviate una mail a p.aperta@porta-aperta.it
per aderire è necessario essere in possesso di patente B e buona volontà.
Porta Aperta ha un proprio mezzo di trasorto adeguato.

 


Giornata di San Martino

Tutelano la qualità della vita
del malato inguaribile e della sua famiglia

Si possono ricevere a casa, in hospice e in ospedale

Sono gratuite e sono un diritto sancito dalla Legge 38/2010

SONO LE CURE PALLIATIVE

Firma perché diventino una realtà per ogni malato,
di qualunque età, in tutto il Paese

Firma la Petizione

La Federazione Cure Palliative con le sue 70 Organizzazioni federate in tutta Italia chiede anche a te di firmare per condividere questo breve manifesto e richiedere una rapida ed efficace attuazione delle disposizioni della legge 38 perchè le cure palliative siano accessibili a tutti e dappertutto.

 

Opuscolo Informativo

"Lo sapevi?" l'opuscolo informativo sulle cure palliative, appena pubblicato, si rivolge direttamente al cittadino con definizioni semplici, accessibili a tutti; tabù da sfatare; certezze da offrire; punti di riferimento; risposte chiare a quelle domande ricorrenti che vengono poste alla Federazione, agli operatori e ai volontari delle nostre Associazioni.

 

Opuscolo Caregivers

F.A.V.O. e la LILT Sezione Lucchese sostengono la distribuzione del libretto
"Caregivers - Perché nessuno si senta solo: dieci consigli per chi aiuta il paziente oncologico"
Questo libretto, illustrato da Sergio Staino, ha lo scopo di aiutare i caregivers a trovare le giuste motivazioni, gli stimoli adeguati ed una serena consapevolezza dell’importanza del sostegno che si fornisce al malato di tumore. Attraverso l’integrazione tra immagini e parole vengono trasmessi in modo incisivo,chiaro ed immediato dieci essenziali consigli che Domenico Amoroso e Barbara Buralli hanno tratto dalle indicazioni fornite dalla National Family Caregiver Association.


L'Associazione Porta Aperta mette a disposizione gratuitamente una psicologa consulente, specializzata in *counselling e con specifica formazione in campo psico-oncologico.
La diagnosi di malattia scatena una reazione di ansia e di depressione e quindi può essere utile offrire uno spazio di ascolto attivo per accompagnare il paziente e i suoi familiari verso il processo di integrazione e accettazione. Come si accede allo sportello:
I servizi sociali comunali, i medici di medicina generale e di altre specializzazioni, i consultori familiari, i centri di ascolto parrocchiali, i familiari, il paziente stesso potranno contattare la sede dell'Associazione per richiedere un appuntamento.

Il progetto è rivolto prevalentemente ai cittadini dei comuni di:
  • Arese
  • Cornaredo
  • Lainate
  • Pero
  • Pogliano Milanese
  • Pregnana Milanese
  • Rho
  • Settimo Milanese
  • Vanzago

*Il sostantivo counselling deriva dal verbo inglese to counsel, che risale a sua volta dal verbo latino consulo-ere, traducibile in "consolare", "confortare", "venire in aiuto".

Locandina Scarica la locandina del progetto "Sportello Psicologico" in formato .pdf

locandinaScarica la locandina del progetto "Sportello Psicologico" in formato .zip

“Curiosità” intorno allo sportello psicologico di Elisabetta Oltolini


Che cos’è lo sportello psicologico?
E’ un progetto di consultazione psicologica attivo dal 2004 rivolta ai malati e ai loro familiari che stanno attraversando
un momento delicato della vita quale la malattia tumorale.
La diagnosi di cancro rappresenta un evento stressante per la persona che la riceve, richiede un intenso sforzo di
adattamento che porta con sé uno sconvolgimento della quotidianità personale e familiare a causa dei trattamenti, dei
suoi effetti collaterali ed espone frequentemente ad una crisi psicologica legata all’incognita dell’evolversi della malattia
e alla minaccia che rappresenta per il proprio futuro.
La sofferenza psicologica riguarda sia il rapporto con se stessi e con il proprio corpo sia le relazioni con gli altri siano
questi la famiglia, la rete sociale e l’ambiente lavorativo.
L’Associazione “PORTA APERTA” attenta ai bisogni dei malati oncologici ha ritenuto utile ed importante offrire uno spazio
di ascolto attivo per l’accoglienza dei vissuti emotivi che possa consentire il loro chiarimento e l’accompagnamento
verso il processo di integrazione e accettazione della realtà di malattia.
In cosa consiste la consultazione?
Si ha la possibilità di incontrare la psicologa consulente che gestisce il servizio che valuta, insieme al richiedente, qual è
il bisogno, stabilendo di conseguenza un “piano di azione” che si può esprimere con qualche colloquio di counselling oppure con una presa in carico più prolungata per un intervento di sostegno psicologico.
Che cosa è il counselling?
E’ un insieme di tecniche, di abilità ed atteggiamenti finalizzato ad aiutare le persone a gestire i loro problemi utilizzando
le loro risorse personali. Lo scopo del counselling è quello di offrire al paziente un ‘opportunità di esplorare, scoprire
e chiarire dei modi di vivere più fruttuosi e miranti ad un più elevato stato di benessere. La psicologa è un’ esperta
di comunicazione (verbale e non verbale) e di relazione che, attraverso un colloquio tecnico di comprensione-facilitazione, è in grado di aiutare l’utente ad esaminare dettagliatamente le situazioni o i comportamenti che si sono rivelati problematici e trovare un punto da cui sia possibile originare qualche cambiamento.
Counselling non significa quindi dare consigli: la persona che sceglie di farsi aiutare non abbandonerà mai la sua
libertà nella soluzione delle sue difficoltà, ma troverà un valido ausilio per percorrere il suo cammino.
Come si fa a richiedere un appuntamento, serve l’invio da parte di un medico?
No, basta telefonare alla sede dell’associazione (anche lasciando un messaggio in segreteria telefonica), fare la richiesta per un appuntamento con la professionista lasciando il nome ed il numero di telefono per essere poi richiamati direttamente dalla psicologa per concordare l’orario dell’incontro.
Non è necessario l’invio del medico specialista oncologo o del medico di famiglia per accedere allo sportello, anche se
si ritiene cosa positiva ed utile la condivisione di un percorso di cura. In quest’ottica la psicologa, con il consenso del
paziente, è disponibile a prendere contatti con i medici referenti.
Chi sono i destinatari del progetto?
Possono fare richiesta tutti i cittadini che hanno una malattia oncologica e anche i loro familiari che vivono nei comuni
di Rho, Pero, Settimo M., Cornaredo, Vanzago, Pregnana M., Pogliano, Lainate, Arese.
Nel caso in cui sia un familiare ad avere bisogno di un sostegno è necessaria la presenza della persona con la malattia per poter usufruire del servizio?
No, i colloqui possono essere sia individuali che congiunti rivolti anche al solo familiare.
Ci sono lunghi tempi di attesa?
In linea generale non sono lunghi, per il primo appuntamento si tratta di 10/15 giorni dalla richiesta.
Dove ci si incontra?
Lo sportello si svolge presso una sede dell’Associazione in Lainate, luogo assolutamente riservato ed adeguato per lo
svolgimento dei colloqui.
Quanto costa?
Il servizio è gratuito.


 



  • Significa condividere obiettivi e valori della nostra associazione. E per noi, saper di potere contare sul Tuo sostegno, ci dà la forza di fare sempre meglio e sempre di più.

  • I soci sono le "fondamenta" dell'Associazione, garanzia di crescita, di solidità e di vitalità. L'importanza di un numero elevato di soci ci permette di avere nei confronti di Terzi e Istituzioni una maggiore credibilità.

  • Solo con il sostegno dei nostri Soci siamo in grado di portare a termine i progetti intrapresi e di guardare al futuro con fiducia e intraprenderne di nuovi.

  • Solo i soci ricevono puntualmente la tessera sociale e il nostro Giornalino, con aggiornamenti sulle iniziative in corso, i risultati ottenuti e i progetti futuri.

  • Solo i soci possono partecipare attivamente alle decisioni della nostra Associazione, intervenendo alla nostra assemblea annuale e proponendo iniziative.

Associarsi non comporta alcun impegno
e puoi farlo versando un contributo
minimo di 15 euro nei seguenti modi:

DIRETTAMENTE IN ASSOCIAZIONE NEGLI ORARI D'APERTURA.

BOLLETTINO POSTALE:
c/c 42597203 intestato a    "Porta Aperta Volontari per l' aiuto dei malati oncologici gravi ONLUS".

BONIFICO BANCARIO:
Banca Prossima  Piazza P. Ferrari, 10 - 20121 MILANO (MI) - IBAN: IT09 O033 5901 6001 0000 0152 041 intestato a "Porta Aperta ONLUS".

In tutti i casi si prega di specificare la causale:
QUOTA ASSOCIATIVA

Per diventare Socio, ricevere il Giornalino, oppure semplicemente per richiedere informazioni, puoi scaricare la cartolina (cliccando sull'immagine) che trovi in questa pagina, compilala in tutte le sue parti ed inviala in busta chiusa a:

Associazione di Volontariato Porta Aperta ONLUS
Presso Padiglione 63 - 1° piano - Presidio Ospedaliero di Bollate via Piave, 20
Bollate (MI)
Telefono: 02 994305342
e-mail p.aperta@porta-aperta.it
Orari di apertura sede:
Martedì dalle ore 15 alle ore 17
Mercoledì dalle ore 15 alle ore 17
Giovedì dalle ore 15 alle ore 17

 

Tagliano Informazioni

 


ATTENZIONE !!!!!!!!!!!

 

Sapete cucire o ricamare?
O fare piccoli lavoretti artigianali?
Avete qualche ritaglio di tempo libero?

Abbiamo bisogno di voi per lavoretti che potete eseguire anche a domicilio, vi diamo noi tutto il materiale, a voi chiediamo solo un pò del vostro tempo.
Telefonate in Associazione il martedì e giovedì dalle 15 alle 17 al n° 02 994305342.

 

 

 
Home ObiettiviInformazioniIniziativeNotiziarioLinkContattaci